Ciurma del Gazza

Dopo tante chiacchiere, Whats’appate, appuntamenti e disdette… siamo riusciti ad entrare finalmente in modalità “Ciurma del Gazza”.
Prima uscita stagionale, utile per testare la barca dopo il lungo letargo invernale, provare il nuovo GPS e far esordire la nuova divisa sociale.
Per pescare ci sarà tempo, la stagione è solo all’inizio.

Agli ordini del Comandante Gazzosa rispondono all’appello il Capociurma Orata4me ed il Capomozzo Danielino, assente giustificato il Mozzo Flower; speriamo che dalla prossima uscita la ciurma potrà contare anche sull’indiscusso “Re dei Fragolini”.

Sveglia alle 8:00 e dopo una “colazione da Campioni” ci tuffiamo in spiaggia; rapida ricognizione alla barca, benzina nel serbatoio e verso le 9:30 siamo in acqua. Il motore risponde subito presente e l’alettone montato dal Comandante sopra l’elica per dare maggiore stabilità alla barca funziona alla perfezione. Si parte!

La prima tappa è una secca a 4 miglia da Anzio,  questa volta il Comandante è stato più metodico del solito ed ha studiato la carta nautica prima di partire… bravo Gazza!

Arrivati nel punto indicato dal GPS il Comandante decide ti sfoggiare la sua nuova “ancora galleggiante”… peccato che dopo pochi minuti Nettuno ha deciso di tenerla per sé, e per colpa di un nodo maldestro la nostra ancora nuova di zecca ci ha lasciati senza salutare…

Che un essere umano di sesso maschile, non supererebbe mail il 40esimo anno di età se non esistesse il gentil sesso, è certificato poi dal fatto che in tre (uomini), su una barca, in mezzo al mare, al primo sole della stagione… nessuno di noi aveva ricordato una crema solare!

Dopo due ore eravamo… gialli come er sole… e rossi come er core…
rientrare in porto è stata più una necessità che una scelta.

 

Quando organizzi una giornata come questa, speri sempre che possa succedere qualcosa di speciale, una grande cattura, vedere la pinna del “fantomatico” squalo di Anzio affiorare dall’acqua, magari anche incontrare Marazico… ci concediamo un aperitivo al porto dopo aver sistemato la barca, ed ecco che dal carrello di una donna asiatica esce “lui”… l’oggetto che darà un senso alla nostra giornata, l’arnese che consegnerà alla storia tutti i bei momenti vissuti insieme… il “bastone da selfie“.

Chiedo pubblicamente scusa a tutte le persone che ho etichettato come “celebrolese” mentre con la bocca a “culo di papera” si dimenavano con un asta di ferro in mano cercando l’inquadratura più cool… 🙂

Dopo tanti “selfie”, 2 fritture galattiche, una mega “vongolata” con poca poca pasta, tante risa e qualche bottiglia di vino la giornata volge a termine…

Grazie per la splendida giornata amici miei, speriamo che sia solo la prima…
WE ARE CIURMA DEL GAZZA!!!

[Best_Wordpress_Gallery id=”8″ gal_title=”Prima uscita della Ciurma”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 commento